Sicurezza/Sindacati polizia: Voltafaccia governo su pensioni. Annunciano: pronti a fare proteste in piazza

da TMNews, 8 Marzo 2012

 Sicurezza/Sindacati polizia:Voltafaccia governo su pensioni Annunciano: pronti a fare proteste in piazza Roma, 8 mar. (TMNews) - I sindacati di polizia sono sul 'piede di guerra' contro il governo Monti per il 'voltafaccia' sulle pensioni degli operatori del comparto sicurezza. "Tre mesi fa il Presidente del Consiglio Monti, nel presentare la manovra finanziaria ai sindacati di polizia e agli organi di rappresentanza militare - si legge in una nota congiunta firmatada quatrro organizzazioni sindacali, Silp-Cigil, Anfp, Coisp e Siap - aveva dichiarato, con enfasi inaspettata, che avrebbe tutelato la specificità degli operatori del comparto". "Alla prima prova dei fatti, il governo mostra di aver già fatto marcia indietro. Sulle pensioni - proseguono i sindacati intenderebbe innalzare fino a tre anni il limite di età per accedere alla pensione di vecchiaia; innalzare il limite di età e ridurre la contribuzione figurativa per accedere alla pensione anticipata e, più in generale, determinare un peggioramento delle condizioni di accesso degli operatori alla pensione". I sidacati esprimono "sorpresa e preoccupazione" per quello che definiscono un 'voltafaccia' e per "la scarsa sensibilità nei confronti delle condizioni di vita e di lavoro degli operatori di polizia" e annunciano lo stato di mobilitazione della categoria. "I poliziotti, dunque, scenderanno in piazza contro eventuali decisioni dettate unicamente dall'obiettivo di ridurre la spesa, che il governo sembra voler adottare anche a costo di provocare un pericoloso abbassamento dei livelli di sicurezza dei cittadini e degli operatori". 


Pubblicato giovedì 08 marzo 2012 alle ore 13:07.
Ultima modifica giovedì 08 marzo 2012 alle ore 13:55.
© Riproduzione riservata