Il premier rinunci agli elicotteri, sono altre le priorità del Paese

da Ansa ed Asca - 30 giugno 2011

GOVERNO:SIAP-ANFP; PREMIER RINUNCI ELICOTTERI,ALTRE PRIORITA' (V. "GOVERNO: L'ESPRESSO, PRESTO DUE..." DELLE 15.22) (ANSA) - ROMA, 30 GIU - "Facciamo appello al senso dello Stato del presidente Berlusconi affinché rinunci al programmato acquisto di due elicotteri per una spesa pari a 50 milioni di euro; questo riteniamo sia il momento di dare priorità ai servizi essenziali per il Paese come la sicurezza". Lo chiedono Giuseppe Tiani, segretario generale del sindacato di polizia Siap ed Enzo Letizia, segretario dell'Associazione nazionale funzionari di polizia. "Cinquanta milioni di euro - sottolineano Tiani e Letizia - sarebbero linfa vitale per i capitoli che finanziano l'operatività della Polizia come le missioni, i servizi di ordine pubblico, le spese di manutenzione mezzi e l'acquisto della benzina". Al riguardo, aggiungono, "é bene che il presidente sappia che numerose indagini contro la criminalità ed il terrorismo non possono proseguire o addirittura iniziare in quanto gli uomini delle Squadre Mobili, della Dia e della Digos non possono andare fuori sede per mancanza di fondi sui capitoli di missione". Inoltre, concludono, "i 50 milioni sarebbero molto utili per pagare le indennità relative alla specificità dei Comparto Sicurezza e Difesa per il 2012, nella consapevolezza che il fabbisogno per l'anno prossimo ammonta a 180 milioni di euro: queste sono alcune delle reali ed irrinunciabili priorità a cui far fronte". (ANSA).
 

SICUREZZA: SINDACATI, ELICOTTERI PREMIER UN LUSSO. ALTRE LE PRIORITA' (ASCA) - Roma, 30 giu - ''Facciamo appello al senso dello Stato del Presidente Berlusconi affinche' rinunci al programmato acquisto di 2 elicotteri per una spesa pari a 50 milioni di euro; questo riteniamo sia il momento di dare priorita' ai servizi essenziali per il paese come la Sicurezza''. Lo affermano, in una nota comune, il segretario generale del Siap, Giuseppe Tiani e il segretario nazionale dell'Anfp, Enzo Letizia. Secondo i sindacati ''50 milioni di euro sarebbero linfa vitale per i capitoli che finanziano l'operativita' della Polizia come le missioni, i servizi di ordine pubblico, le spese di manutenzione mezzi e l'acquisto della benzina''. ''Al riguardo e' bene che il Presidente sappia che numerose indagini contro la criminalita' ed il terrorismo non possono proseguire o addirittura iniziare in quanto gli uomini delle Squadre Mobili, della Dia e della Digos non possono andare fuori sede per mancanza di fondi sui capitoli di missione'', ricordano Siap e Anfp. ''I 50 milioni - insistono i sindacati di polizia - sarebbero molto utili per pagare le indennita' relative alla specificita' dei Comparto Sicurezza e Difesa per il 2012, nella consapevolezza che il fabbisogno per l'anno prossimo ammonta a 180 milioni di euro Signor presidente, come vede, queste sono alcune delle reali ed irrinunciabili priorita' a cui far fronte''.
 


Scarica le risorse allegate


Pubblicato giovedì 30 giugno 2011 alle ore 20:15.
Ultima modifica venerdì 01 luglio 2011 alle ore 16:22.
© Riproduzione riservata