VIMINALE: TOTALE FIDUCIA IN MANGANELLI, GARANZIA DI EQUILIBRIO E STABILITA’

da agenzie di stampa, 4 novembre 2012

  • VIMINALE: SIAP-ANFP, TOTALE FIDUCIA IN MANGANELLI (ANSA) - ROMA, 4 NOV - ''Le notizie di questi giorni sul Viminale ci inducono a manifestare la nostra totale e incondizionata fiducia nei confronti del capo della Polizia. In questa fase storica cosi' delicata per il Paese, e' quanto mai inopportuno che venga ipotizzato un cambio al vertice del dipartimento della Pubblica Sicurezza''. Lo sostengono Giuseppe Tiani ed Enzo Letizia, segretari generali del sindacato di polizia Siap e dell'Associazione nazionale funzionari di polizia. ''E' fuori dubbio—rilevano Tiani e Letizia - che Manganelli, per la sicurezza del Paese, rappresenta una garanzia di equilibrio e stabilità. Non ci preoccupano le inchieste della magistratura, che faranno sicuramente luce e chiarezza, ma stigmatizziamo ogni strumentalizzazione che possa turbare lo svolgimento sereno della funzione di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica della nazione. ''Per quanto riguarda l'avvicendamento al vertice - proseguono - bene ha fatto Manganelli a richiamare la responsabilità del futuro ministro dell'Interno, che avrà l'onere e il dovere di formulare valutazioni e decisioni. Auspichiamo che la nomina del prossimo Capo avvenga alla naturale scadenza di un ciclo, che confermi la continuità e l'armonia nella gestione di istituzioni strategiche per la difesa della vita democratica''. (ANSA).
  •  
  • VIMINALE: ANFP-SIAP, MANGANELLI GARANZIA EQUILIBRIO E STABILITA' (AGI) - Roma, 4 nov. - "E' fuori dubbio che Manganelli, per la sicurezza del Paese, rappresenta una garanzia di equilibrio e stabilita'". E' quanto affermano Enzo Marco Letizia, segretario nazionale dell'Associazione nazionale dei funzionari di polizia, e Giuseppe Tiani, segretario generale del Sindacato italiano appartenenti polizia, con riferimento alla vicenda degli appalti del settore logistico del Viminale. "Le notizie di questi giorni - premettono - ci inducono a manifestare la nostra totale e incondizionata fiducia nei confronti del capo della polizia. In questa fase storica cosi' delicata per il Paese, e' quanto mai inopportuno che venga ipotizzato un cambio al vertice del dipartimento della pubblica sicurezza". (AGI) (Segue)
  •  
  • VIMINALE: ANFP-SIAP, MANGANELLI GARANZIA EQUILIBRIO E STABILITA' (2) (AGI) - Roma, 4 nov. - "Non ci preoccupano le inchieste della magistratura, che faranno sicuramente luce e chiarezza - spiegano i segretari di Anfp e Siap - ma stigmatizziamo ogni strumentalizzazione che possa turbare lo svolgimento sereno della funzione di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica della nazione". "Per quanto riguarda l'avvicendamento al vertice - concludono - bene ha fatto Manganelli a richiamare la responsabilita' del futuro ministro dell'Interno, che avra' l'onere e il dovere di formulare valutazioni e decisioni. Auspichiamo che la nomina del prossimo capo avvenga alla naturale scadenza di un ciclo, che confermi la continuita' e l'armonia nella gestione di istituzioni strategiche per la difesa della vita democratica". (AGI)
  •  
  • VIMINALE: ANFP-SIAP, TOTALE FIDUCIA VERSO CAPO POLIZIA MANGANELLI 'INOPPORTUNO IPOTIZZARE UN CAMBIO AL VERTICE DEL DIPARTIMENTO SICUREZZA' Roma, 4 nov. (Adnkronos) - "Le notizie di questi giorni sul Viminale ci inducono a manifestare la nostra totale e incondizionata fiducia nei confronti del capo della Polizia, il prefetto Antonio Manganelli". E' quanto scrivono in una nota congiunta i segretari generali Enzo Marco Letizia dell'Anfp, associazione nazionale funzionari polizia, e Giuseppe Tiani del Siap, sindacato italiano autonomo polizia. "In questa fase storica cosi' delicata per il Paese - osservano i due dirigenti sindacali - e' quanto mai inopportuno che venga ipotizzato un cambio al vertice del dipartimento della Pubblica Sicurezza. E' fuori dubbio che Manganelli, per la sicurezza del Paese, rappresenta una garanzia di equilibrio e stabilita'. Non ci preoccupano le inchieste della magistratura, che faranno sicuramente luce e chiarezza, ma stigmatizziamo ogni strumentalizzazione che possa turbare lo svolgimento sereno della funzione di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica della nazione". Per quanto riguarda l'avvicendamento al vertice, per i leader di Anfp e Siap "bene ha fatto Manganelli a richiamare la responsabilita' del futuro ministro dell'Interno, che avra' l'onere e il dovere di formulare valutazioni e decisioni. Auspichiamo che la nomina del prossimo capo avvenga alla naturale scadenza di un ciclo, che confermi la continuita' e l'armonia nella gestione di istituzioni strategiche per la difesa della vita democratica".  

Scarica le risorse allegate


Pubblicato domenica 04 novembre 2012 alle ore 16:06.
© Riproduzione riservata