Ordine Pubblico: Le tensioni per il lavoro non giustificano la violenza sui Poliziotti

Il Segretario Generale Giuseppe Tiani torna sulla questione degli scontri a Carbonia e stigmatizza le violenze di Roma; le forze dell’ordine stanno pagando il loro impegno con decine di feriti. Nella giornata di ieri, lo stesso Segretario Generale Tiani e il Segretario Nazionale Massimo Zucconi Martelli erano intervenuti, con delle dichiarazioni,

sugli scontri con feriti tra i poliziotti in occasione della visita dei Ministri Passera e Barca nel Sulcis.

LE AGENZIE DEL 14 NOVEMBRE

  • SULCIS: TIANI (SIAP), SEGNALATO DA TEMPO TENSIONI SOCIALI NO A VIOLENZA, SOLIDARIETA' PER FATTI CARBONIA E ROMA (ANSA) - CAGLIARI, 14 NOV - "Da tempo abbiamo segnalato che le tensioni sociali che attraversano il Paese sarebbero inevitabilmente esplose, ricadendo sui lavoratori di polizia e sulle forze dell'ordine che anche ieri hanno pagato il loro impegno con decine di feriti". Lo dice il segretario generale del Siap, Giuseppe Tiani, riferendosi alle proteste di Carbonia per la vertenza Sulcis e la perdita del lavoro, "che stanno assumendo forme di violenza indirizzate su chi è deputato a garantire l'ordine e la sicurezza pubblica". Per il Siap "é manifesta la limitatezza della politica dirigista del Governo Monti in tema di lavoro e sviluppo dell'occupazione, allo stesso Governo chiediamo una più consapevole presa di coscienza delle gravi difficoltà del complesso ed articolato mondo del lavoro pubblico e privato, le sole questioni legate al risanamento del bilancio dello Stato non sono sufficienti a legittimare un governo. Condanniamo senza alcun indugio - ha aggiunto - i gravissimi episodi di violenza occorsi nella giornata di ieri a Carbonia come a Roma davanti le sedi di Cisl e Uil a cui offriamo la nostra solidarietà. Il conflitto va arginato se si vuole evitare una escalation di reazioni a catena e manifestazioni violente". (ANSA).
  •  
  • SULCIS: SIAP CONDANNA VIOLENZE MA "LIMITI POLITICA GOVERNO" (AGI) - Cagliari, 14 nov. - "La violenza delegittima qualsiasi istanza" ma per il Siap "e' manifesta la limitatezza della politica dirigista del Governo Monti in tema di lavoro". Lo ha dichiarato il segretario generale del sindacato di polizia Giuseppe Tiani che condanna "senza alcun indugio, i gravissimi episodi di violenza occorsi nella giornata di ieri a Carbonia come a Roma davanti le sedi di Cisl e Uil". "Da tempo", prosegue Tiani, "abbiamo segnalato che le tensioni sociali che attraversano il paese, sarebbero inevitabilmente esplose, ricadendo sulle forze dell'ordine, che anche ieri hanno pagato il loro impegno con decine di feriti". (AGI) (Segue)
  •  
  • SULCIS: SIAP CONDANNA VIOLENZE MA "LIMITI POLITICA GOVERNO" (2) (AGI) - Cagliari, 14 nov. - "Le proteste legittime di queste ore a Carbonia per la vertenza Sulcis e la perdita del lavoro", ha proseguito il segretario nazionale del Siap, "stanno assumendo forme di violenza indirizzate su chi e' deputato a garantire l'ordine e la sicurezza pubblica. Non possiamo giustificare, pur comprendendo il difficile momento, la violenza nei confronti di chicchessia ne' tantomeno contro i lavoratori in uniforme che nelle piazze del nostro Paese compiono solo il proprio dovere e sulle cui spalle ricadono le risposte non trovate nelle sedi deputate a trovare soluzioni del governo e della politica. La violenza delegittima qualsiasi istanza anche la piu' legittima e condivisibile". (AGI)

LE AGENZIE DEL 13 NOVEMBRE: 

  •  
  • SULCIS: TIANI(SIAP),TENSIONI LAVORO NON GIUSTIFICANO VIOLENZA LIMITI GOVERNO MONTI, NON CI SONO SOLO CONTI CAGLIARI (ANSA) - CAGLIARI, 13 NOV - "Le tensioni locali legittime legate alla perdita del lavoro e alle mancate o tardive soluzioni da parte del Governo, non possono giustificare le violenze nei confronti di altri lavoratori in uniforme che sono lì solo per compiere il proprio dovere e sulle cui spalle ricadono le risposte non trovate dalla politica". Così all'ANSA il segretario nazionale del Siap, Giuseppe Tiani, commenta gli scontri a Carbonia in occasione della visita nel Sulcis dei ministri Passera e Barca e del sottosegretario de Vincenti. "Semmai - aggiunge - la violenza aggrava e delegittima qualsiasi istanza del mondo del lavoro anche la più fondata e legittima. D'altra parte il governo Monti - conclude Tiani - prenda atto della limitatezza della sua politica in materia di lavoro perché le sole questioni legate al bilancio dello Stato non sono sufficienti per legittimare un governo". (ANSA).
  •  
  • SULCIS: MARTELLI (SIAP), 20 FERITI TRA POLIZIOTTI AGENTI A LAVORO PER 12 ORE SENZA PASTI NE' RINFORZI PER CAMBIO CAGLIARI (ANSA) - CAGLIARI, 13 NOV . "E' incredibile dover contare 20 feriti tra i poliziotti nella guerriglia urbana di Carbonia: condanniamo con forza questi scontri perché le manifestazioni per il lavoro devono sempre rimanere in un alveo di protesta civile". Lo dice all'ANSA Massimo Zucconi Martelli della segreterie nazionale del Siap, in merito agli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine, in occasione della visita dei ministri Passera e Barca nel Sulcis. (ANSA).

  • SULCIS: MARTELLI (SIAP), 20 FERITI TRA POLIZIOTTI (2) CAGLIARI(ANSA) - CAGLIARI, 13 NOV - "Esprimiamo massima solidarietà ai poliziotti che sono lavoratori come tutti gli altri, capiscono i drammi umani e non meritano queste aggressioni - sottolinea il sindacalista. Non è comunque normale che gli agenti stiano al lavoro per 12 ore di fila senza pasti o cambio: così, ancora una volta gli agenti cagliaritani si sentono abbandonati dalle autorità locali e nazionali, che non hanno contemplato la presenza di rinforzi per questa occasione". (ANSA).

Galleria immagini


Scarica le risorse allegate


Pubblicato mercoledì 14 novembre 2012 alle ore 12:01.
Ultima modifica mercoledì 14 novembre 2012 alle ore 16:10.
© Riproduzione riservata