SICUREZZA - AGENZIE - SIAP- ANFP: sia una priorità per il Governo

  • SICUREZZA: FUNZIONARI PS CHIEDONO INCONTRO URGENTE AD ALFANO (AGI) - Roma, 8 mag. - "Un incontro urgente, affinche' l'agenda di governo affronti con serieta' il tema degli organici, delle risorse e dei mezzi che sono a disposizione delle forze dell'ordine, per affrontare efficacemente i rischi quotidiani delle manifestazioni di piazza". E' quanto chiedono al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, il segretario nazionale dell'Associazione nazionale dei funzionari di polizia, Enzo Marco Letizia, e il segretario generale del Sindacato italiano appartenenti polizia, Giuseppe Tiani, secondo cui "i duri scontri di piazza di ieri a Napoli e quelli di oggi a Niscemi sono la conferma del malessere che mette a rischio la sicurezza e la coesione sociale del Paese". (AGI) (Segue)
  •  
  • SICUREZZA: FUNZIONARI PS CHIEDONO INCONTRO URGENTE AD ALFANO (2) (AGI) - Roma, 8 mag. - Letizia e Tiani ammettono di "apprezzare le dichiarazioni del Viminale a chiusura della prima riunione del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza, sull'incidenza della crisi sociale sulla tenuta dell'ordine pubblico, affidato alla professionalita' e allo spirito di servizio degli uomini e delle donne delle forze di polizia". "Non comprendiamo, invece - aggiungono - la decisione del governo di relegare la festa della polizia nel chiuso delle caserme, che mostra di non aver colto che l'evento e' sempre stato inteso come occasione di dialogo con i cittadini, cui spesso hanno partecipato molte scuole, nel piu' ampio progetto di consolidare il rapporto di fiducia tra collettivita' e istituzioni. Nel condividere la scelta della sobrieta' e del contenimento delle spese, non possiamo fare a meno di rilevare che le manifestazioni pubbliche della Polizia di Stato che incontra i cittadini, possono essere realizzate anche a costo zero e senza ulteriori oneri per le casse pubbliche". (AGI)
  •  
  • Sindacati Polizia: richiesto incontro urgente ad Alfano - Sicurezza, priorità per il Governo favorire dialogo tra Polizia e cittadini - 08 maggio 2013 13:26 fonte ilVelino/AGV NEWS Roma “Apprezziamo le dichiarazioni del Viminale a chiusura della prima riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza, sull’incidenza della crisi sociale sulla tenuta dell’ordine pubblico, affidato alla professionalità e allo spirito di servizio degli uomini e delle donne delle forze di polizia. I duri scontri di piazza di ieri a Napoli, quelli di oggi a Niscemi per il Muos sono la conferma del malessere che mette a rischio la sicurezza e la coesione sociale del Paese. Chiediamo quindi al Ministro Alfano un incontro urgente, affinché l’agenda di governo affronti con serietà il tema degli organici, delle risorse e dei mezzi che sono a disposizione delle forze dell’ordine, per affrontare efficacemente i rischi quotidiani delle manifestazioni di piazza. Non comprendiamo, invece, la decisione del governo di relegare la festa della polizia nel chiuso delle caserme, che mostra di non aver colto che l’evento è sempre stato inteso come occasione di dialogo con i cittadini, cui spesso hanno partecipato molte scuole, nel più ampio progetto di consolidare il rapporto di fiducia tra collettività e istituzioni. Nel condividere la scelta della sobrietà e del contenimento delle spese, non possiamo fare a meno di rilevare che le manifestazioni pubbliche della Polizia di Stato che incontra i cittadini, possono essere realizzate anche a costo zero e senza ulteriori oneri per le casse pubbliche”. Lo rende noto un comunicato congiunto del sindacato italiano appartenenti Polizia e dell’Associazione Nazionale funzionari di Polizia.
  •  
  • Sicurezza/Anfp-Siap:Scontri Napoli-Niscemi confermano rischi - 'Alfano ci incontri: sbagliato annullare festa polizia in piazza' --- Ripetizione con correzione alla fonte--- Roma, 8 mag. (TMNews) - "Apprezziamo le dichiarazioni del Viminale a chiusura della prima riunione del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza, sull'incidenza della crisi sociale sulla tenuta dell'ordine pubblico, affidato alla professionalità e allo spirito di servizio degli uomini e delle donne delle forze di polizia. I duri scontri di piazza di ieri a Napoli, quelli di oggi a Niscemi per il Muos sono la conferma del malessere che mette a rischio la sicurezza e la coesione sociale del Paese". Lo scrivono in una nota congiunta l'Associazione nazionale funzionari di polizia (Anfp) e il Sindacato Italiano Appartenenti Polizia (Siap). "Chiediamo quindi al Ministro Alfano un incontro urgente, affinché l'agenda di governo affronti con serietà il tema degli organici, delle risorse e dei mezzi che sono a disposizione delle forze dell'ordine, per affrontare efficacemente i rischi quotidiani delle manifestazioni di piazza. Non comprendiamo invece - proseguono Anfp e Siap - la decisione del governo di relegare la festa della polizia nel chiuso delle caserme, che mostra di non aver colto che l'evento è sempre stato inteso come occasione di dialogo con i cittadini, cui spesso hanno partecipato molte scuole, nel più ampio progetto di consolidare il rapporto di fiducia tra collettività e istituzioni". "Nel condividere la scelta della sobrietà e del contenimento delle spese, non possiamo fare a meno di rilevare che le manifestazioni pubbliche della Polizia di Stato che incontra i cittadini possono essere realizzate anche a costo zero e senza ulteriori oneri per le casse pubbliche", concludono le associazioni.

Pubblicato mercoledì 08 maggio 2013 alle ore 17:11.
Ultima modifica giovedì 09 maggio 2013 alle ore 09:52.
© Riproduzione riservata