Manovra/ Protesta poliziotti davanti alla Camera contro Governo

da TMnwes - 21 Settembre 2011

Manovra/ Protesta poliziotti davanti alla Camera contro governo Arriva La Russa e partono slogan "Vergogna, vergogna!" Roma, 21 set. (TMNews) - "Vergogna, vergogna!". "Parassiti, parassiti!". Oggi, davanti a Montecitorio, non ci sono i lavoratori dei Cobas ma i poliziotti iscritti a diverse organizzazioni sindacali. Alle 11, quando è arrivato il ministro della Difesa Ignazio La Russa davanti all'ingresso principale del Palazzo della Camera, dove sono assiepati un centinaio di poliziotti, sono partiti gli slogan contro la manovra e il governo Berlusconi. La protesta, quella dei sindacati degli uomini e delle donne in divisa, per "denunciare pubblicamente la mancata attenzione del governo nei confronti dei loro diritti e del diritto alla sicurezza dei Cittadini". A promuoverla i sindacati Siap, Silp-cgil, Coisp e Anfp, per "manifestare il dissenso dei poliziotti nei riguardi di un governo che con quest'ultima manovra finanziaria ha saputo prevedere ulteriori tagli alle risorse destinate alla sicurezza del Paese piuttosto che investimenti e che ha oltremodo offeso la specificità del loro lavoro non prevedendo a tal riguardo alcun sostegno economico ma tutt'altro". 21-SET-11


Pubblicato mercoledì 21 settembre 2011 alle ore 15:54.
© Riproduzione riservata