TIFOSI VIOLENTI - ASCANEWS - SIAP-ANFP: C'E' DIFETTO SISTEMA IN GESTIONE TIFO VIOLENTO

  • SIAP-Anfp: c'è difetto sistema in gestione tifo violento Su gestione ordine pubblico mancata coesione interistituzionale Roma, 20 feb. (askanews) - "Il ripetersi di una serie di oggettive criticità nella gestione delle tifoserie straniere nella capitale, specie se numerose ed aggressive come nel caso in questione, rivela un 'difetto di sistema' ed una scarsa coesione interistituzionale, che è sin troppo facile addebitare alle sole Forze dell'ordine, polemizzando - senza i necessari approfondimenti e senza le doverose riflessioni a più ampio spettro - sulla gestione della sicurezza". E' quanto affermano Giuseppe Tiani e Lorena La Spina, segretari nazionali del Siap e dell'Anfp, sindacato dei funzionari di polizia, riguardo alle devastazioni e delle violenze avvenute a Roma ad opera di tifosi olandesi violenti."Probabilmente, del resto, questo atteggiamento - aggiungono i due sindacalisti - non è che il frutto della mancanza di quella coesione interistituzionale a cui abbiamo fatto riferimento, in assenza della quale anche il più articolato ed imponente servizio di ordine pubblico è destinato a rivelarsi insufficiente, soprattutto a fronte di situazioni che richiedono necessariamente un approccio 'multifattoriale'"."Siamo ormai sin troppo abituati - sottolineano - alle superficiali valutazioni sulla gestione dell'ordine pubblico, che di norma si susseguono all'indomani di scontri e disordini e che rischiano di ingenerare pericolose polemiche, che non giovano certo ad una corretta ricostruzione dei fatti. Tuttavia, riteniamo che puntare il dito - come al solito - esclusivamente sulle presunte inefficienze delle Forze dell'ordine, oltre che ingiusto, sia pericolosamente fuorviante".L'intervento delle Forze di polizia (che hanno registrato 13 feriti) ha "scongiurato danni ben maggiori, alla collettività ed al patrimonio artistico della città di Roma". Ventotto persone sono state arrestate e le stesse Autorità olandesi hanno stigmatizzato con comunicazioni ufficiali il comportamento della tifoseria del Feyenoord."Apprezziamo le parole del Presidente Renzi, - concludono i due sindacalisti - che ha giustamente sottolineato come la responsabilità dei gravi episodi verificatisi vada ricercata nel comportamento incivile ed inaccettabile della tifoseria olandese e non ci sottrarremo da un'analisi approfondita e responsabile di quanto accaduto, soprattutto perché l'esperienza acquisita, anche nelle condizioni più difficili, ha un senso solo se utilizzata a vantaggio delle azioni future".

Pubblicato venerdì 20 febbraio 2015 alle ore 13:41.
© Riproduzione riservata